Home > Distillati > Grappa > Romano Levi

Romano Levi

Romano Levi

La Famiglia Levi proviene da Fraciscio di Campodolcino in Val San Giacomo o Valle Spluga, localmente chiamata “Val di Giüst”. Per almeno tre secoli Fraciscio e Campodolcino hanno esportato distillatori meglio conosciuti come "grapat".
 
Antichi documenti parlano di grapat che nel 1700 partivano da Fraciscio con una carriola attrezzata da alambicco per spostarsi nelle zone di produzione vinicola all'inizio dell’autunno, molti di costoro finivano poi per trasferirsi definitivamente sui luoghi di lavoro e impiantare delle vere distillerie.
Tra Lombardia, Piemonte, val d'Aosta, Veneto ed Emilia, arrivavano a una cinquantina le distillerie fondate da gente della Val di Giüst. Le ditte più numerose erano quelle dei Della Morte, seguite dai Ghelfi, Fanetti, Frantoli, Gadola, Levi, Curti, Trussoni, Vener, Andreoli, Della Bella, Fustella, Scaramellini.
Infine i Francoli, lasciarono Campodolcino solo nel 1951 per Ghemme in Piemonte.

Levi Serafino scelse Neive e nel 1925 fondò la sua distilleria a fuoco diretto. Sposò Balbo Teresina e dal matrimonio nacquero due figli Lidia e Romano. Serafino morì nel 1933 lasciando i due figli piccoli e la moglie, che continuò a mandare avanti la distilleria fino alla sua morte sotto un bombardamento nel 1945. Romano Levi aveva allora 17 anni ed era studente ad Alba. Decise di smettere gli studi e, con l’aiuto della sorella Lidia, continuò la distillazione.

Inizia quindi la vita da distillatore di Romano Levi, il rapporto difficile quotidiano e continuo con l’alambicco a fuoco diretto.

Con gli anni e l’esperienza, la simbiosi tra il distillatore, l’alambicco e le botti si affinò e si perfezionò: l’alta qualità, le raffinate e poetiche etichette e la piccolissima produzione, hanno reso molto ricercate le bottiglie di questo distillato.
Romano Levi mise a punto un sistema di lavorazione che viene tuttora scrupolosamente seguito dalle medesime persone che collaboravano con lui, utilizzando lo stesso metodo di “concia” delle vinacce e lo stesso alambicco discontinuo in rame, uno dei pochissimi tuttora attivi a fuoco diretto. Le etichette utilizzate sono quelle lasciate da Romano Levi e, per mantenere la tradizione, vengono colorate, strappate e incollate a mano. Tutte riportano l’anno di distillazione e quello dell’imbottigliamento.

Indietro

Grappa Bianca Romano Levi

Grappa Bianca Romano Levi

  • Produttore Romano Levi
  • Paese Italia
  • Distillato di Vinacce di uve Nebbiolo,Dolcetto,Barbera.
  • Gradazione 42°C
  • Tipologia Grappa
  • Annata
  • Capacità 70 cl

Maggiori informazioni

Grappa Paglierina Romani Levi

Grappa Paglierina Romani Levi

  • Produttore Romano Levi
  • Paese Italia
  • Distillato di Vinacce di uve Nebbiolo,Dolcetto,Barbera.
  • Gradazione 42°C
  • Tipologia Grappa
  • Annata
  • Capacità 70 cl

Maggiori informazioni

Grappa di Moscato Romani Levi

Grappa di Moscato Romani Levi

  • Produttore Romano Levi
  • Paese Italia
  • Distillato di Vinacce di uve Moscato
  • Gradazione 42°C
  • Tipologia Grappa
  • Annata
  • Capacità 70 cl

Maggiori informazioni