Home > Vini > Puglia > Castello Monaci > Artas Castello Monaci

Artas Castello Monaci

Artas Castello Monaci

Artas prende il suo nome dal Re dei Messapi, colonizzatori del Salento ed esperti viticoltori che iniziarono la commercializzazione di tutti i prodotti agricoli del Salento. Zona di produzione: Salice Salentino Uvaggio: Primitivo 85%, Negroamaro 15% Epoca di vendemmia: Nella prima settimana di Settembre i grappoli sono stati raccolti a mano nelle prime ore del mattino nei caldi ed assolati vigneti attorno alla cantina di Castello Monaci; La stagione è stata caratterizzata da frequenti piogge e da lievi problemi di ordine fitosanitario fortunatamente concentrati solo nel mese di luglio. Il bel tempo ed il CALDO di agosto, in particolare nelle due settimane prima dell’inizio della raccolta, hanno permesso un ottimo recupero dal punto di vista qualitativo. Il contenuto zuccherino è risultato di poco inferiore ai valori medi delle annate precedenti, ma si è riscontrato un maggior equilibrio acidi-zuccheri e un buon contenuto polifenolico Vinificazione: è seguita la vinificazione con una lunga macerazione (15 giorni) e con frequenti rimontaggi ad una temperatura di fermentazione di 24-26°C. Maturazione: Il vino, dopo la FERMENTAZIONE MALOLATTICA è rimasto circa 12 mesi a maturare in piccole botti di legno Affinamento: si è affinato per un LUNGO periodo in vetro prima della commercializzazione.- Dati Analitici: alcol 14 %; acidità totale 6,20g/l; pH 3,60; zuccheri 3,80 g/l; estratto 32,5 g/l. Possibilità di invecchiamento: Conservazione ottimale: 5-6 anni in bottiglie coricate al FRESCO e al buio. Temperatura e modalità di servizio: 18°C. Caratteristiche Organolettiche: Ha colore rosso vivo e brillante; profumo ben pronunciato e complesso, con NETTO sentore di pepe, sottolineato da note di vaniglia. Il sapore è pieno, caldo, morbido, ma ben saldo, con ELEGANTE fondo di frutta rossa. La lenta evoluzione in bottiglia svilupperà il BOUQUET terziario, e affinerà ulteriormente il sapore. Abbinamenti: Arrosti di carni rosse, selvaggina, formaggi caprini e di media stagionatura.

Indietro