Home > I vitigni autoctoni > Toscana > Ansonica Toscana

Ansonica Toscana

Ansonica Toscana

Questa varietŕ viene coltivata in Toscana da lungo tempo, nelle zone insulari e costiere delle provincie di Grosseto e Livorno dove, in passato, veniva utilizzata anche come uva da tavola. Secondo la tradizione l'Ansonica sarebbe stata introdotta nell'Isola d'Elba durante il 1500 dal meridione d'Italia e, fra il 1600 e il 1700, sarebbe poi stata portata all'isola del Giglio ed sulla terraferma, nel promontorio dell'Argentario. L'Ansonica Bianca, nota localmente anche come Uva del Giglio, č stata descritta da Dalmasso e Alessio nel 1938 e da Breviglieri nel 1964, i quali hanno messo in evidenza come tale cultivar corrisponda all'Inzolia (nota anche coi nomi di Ansoria, Insoria, Anzonica, Insolia, Insolia di Palermo, Ansolica, Nzolia, Nzolia Bianca, Inselica e Ansolia) siciliana, regione ritenuta il punto di approdo del vitigno di probabile origine medio-orientale. Il vitigno si sarebbe poi successivamente diffuso nelle regioni meridionali d'Italia, in Sardegna ed in Toscana.

Indietro

Bugia Testamatta

Bugia Testamatta

  • Produttore Testamatta
  • Regione Toscana
  • Tipologia Vino bianco
  • Annata
  • Capacità 75cl
  • Vitigno Ansonica Toscana 

Maggiori informazioni

Gorgona Frescobaldi

Gorgona Frescobaldi

Maggiori informazioni