Home > I vitigni autoctoni > Lombardia > Moscato di Scanzo

Moscato di Scanzo

Moscato di Scanzo

Secondo fonti storiche pare che siano stati i primi legionari, compensati con fertili terreni sottratti ai Galli, ad impiantare le uve di Moscato nell'odierno comune di Scanzorosciate. Questo vitigno fu conosciuto ed apprezzato dalle casate rinascimentali, arriv˛ fino in Russia e fu quotato alla Borsa di Londra. Questo vitigno dÓ vita ad uno dei vini DOC pi¨ rari della Lombardia. Da esso si ricava un vino dolce, ottenuto da una sovra-maturazione delle uve, dal profumo intenso e dal gusto vellutato

Indietro