Home > I vitigni autoctoni > Veneto > Dindarella

Dindarella

Dindarella

Oggetto di una lunga discussione sui suoi rapporti con la varietà Pelara, attualmente risolta a favore della teoria che ne ipotizza l’identità genetica, questa cultivar a bacca nera è sempre stata considerata interessante per le sue buone potenzialità enologiche. La sua produttività molto scarsa deriva dalla tendenza alla caduta dei fiori durante il periodo di fioritura, fenomeno che gli è valso appunto l’appellativo di Pelara. Resistente alle avversità climatiche ed alla maggior parte delle crittogame, produce in purezza un vino di colore rosso rubino, odore fine, vagamente aromatico, sapore asciutto e corrispondente, di buona finezza e piacevolezza. Per la consistenza e lo spessore della buccia si può prestare ottimamente all’appassimento per la produzione dei Recioti. Entra nelle DOC Garda Orientale, Valdadige e Valpolicella.

Indietro

Amarone Vigneto Alto Bussola

Amarone Vigneto Alto Bussola

Maggiori informazioni