Home > I vitigni autoctoni > Lazio > Trebbiano Lazio

Trebbiano Lazio

Trebbiano Lazio

vitigno che sembrerebbe originario della zona dei Castelli Romani. Certamente fa parte della grande famiglia dei trebbiani, nome che secondo alcuni studiosi deriverebbe dal latino “trebulanum”, un vino citato da Plinio nella sua “Naturalis Historia”. Secondo altri la sua denominazione si deve al fiume Trebbia, in provincia di Piacenza, oppure da altre località che portano il nome di Trebbiano. Caratteristiche ampelografiche foglia media o grande, pentagonale, pentalobata, raramente trilobata; pagina superiore glabra, di colore verde, bollosa e rugosa. Grappolo medio o grande, cilindrico-conico, talvolta alato, serrato o spargolo per colatura. Acino medio, sferoide, regolare, buccia di colore giallo-dorato, spesso cosparsa di macchie marroni e coperta da abbondante pruina. Caratteristiche del vino che si ottiene con questo vitigno Dal trebbiano giallo si ottiene un vino dal colore giallo paglierino, con profumo abbastanza intenso e fruttato. Il gusto è piacevole, di media struttura e dotato di buona equilibrio tra la freschezza e le sensazioni pseudocaloriche.

Indietro

Vigneto Filonardi Villa Simone

Vigneto Filonardi Villa Simone

Maggiori informazioni

Epos Poggio le Volpi

Epos Poggio le Volpi

Maggiori informazioni

Dune Cantina Sant'Andrea

Dune Cantina Sant'Andrea

Maggiori informazioni

People Poggio le Volpi

People Poggio le Volpi

Maggiori informazioni

Riflessi cantina Bianco Sant'Andrea

Riflessi cantina Bianco Sant'Andrea

Maggiori informazioni

Satrico Casale del Giglio

Satrico Casale del Giglio

Maggiori informazioni

Riflessi Spumante cantina Sant'Andrea

Riflessi Spumante cantina Sant'Andrea

Maggiori informazioni