Home > I vitigni autoctoni > Campania > Biancolella

Biancolella

Biancolella

Dal nome si intuisce subito la colorazione chiara della bacca. Tra i sinonimi si possono ricordare: Jancolella, Janculillo, Biancolella verace. Forse portato a Ischia dagli antichi abitanti dell’Eubea nell’VIII secolo a.C., questo vitigno è menzionato dai principali ampelografi a partire dalla fine dell’Ottocento. È diffuso in tutta la Campania, in particolare nelle isole di Ischia, Capri e Procida, come pure in Sardegna. Non va dimenticato infatti che agli inizi del Novecento Ischia (dove oggi il vitigno è predominante) esportava prodotti vinicoli in tutto il Mediterraneo. È un vitigno che trova il suo habitat ideale in terreni di origine vulcanica. Nell’isola di Ischia i vigneti, impiantati su terrazzamenti delimitati da muretti a secco, ricoprono zone molto scoscese; per questo motivo si può qui parlare di viticoltura di montagna. La coltivazione della vite in questa regione ha origini molto antiche. Con l’appellativo di Campania felix<\i> i Romani celebravano la sua ricchezza produttiva, oltre che vini di gran pregio, quali il Cecubo, il Falerno, il Caleno e il Formiano.

Indietro

Frassitelli Casa d'Ambra

Frassitelli Casa d'Ambra

  • Produttore Casa D'Ambra
  • Regione Campania
  • Tipologia Vino bianco
  • Annata
  • Capacità 0,75l
  • Vitigno Biancolella 

Maggiori informazioni

Biancolella Casa d'Ambra

Biancolella Casa d'Ambra

  • Produttore Casa D'Ambra
  • Regione Campania
  • Tipologia Vino bianco
  • Annata
  • Capacità 0,75l
  • Vitigno Biancolella San Lunardo 

Maggiori informazioni

Furore Bianco Marisa Cuomo

Furore Bianco Marisa Cuomo

Maggiori informazioni