Home > I vitigni autoctoni > Campania > Catalanesca

Catalanesca

Catalanesca

Conosciuta anche come Catalana e da sempre impiegata come uva da tavola, questa varietà risulta presente nella zona vesuviana a partire dal 1500, anche se alcuni documenti storici indicano un commercio di “uva catalana” fin dal ‘400, di probabile origine spagnola. Attualmente, questo vitigno bianco è diffuso solo sulle pendici del Monte Somma, in particolare nei Comuni di Somma Vesuviana, Sant’Anastasia e Ottaviano, in provincia di Napoli, dove si caratterizza per la maturazione molto tardiva (fine Ottobre) e per la sua attitudine alla conservazione in pianta. Dai primi studi di valutazione del potenziale enologico della varietà, emergono dati interessanti in merito alla qualità del vino che si potrebbe ottenere dalla sua vinificazione in purezza.

Indietro